Politica UNI ISO 37001 Anticorruzione

POLITICA per la prevenzione della CORRUZIONE

Il Gruppo FININC, consapevole degli effetti negativi delle pratiche corruttive sullo sviluppo economico e
sociale nell’ambito in cui opera, adotta un approccio fermo e di assoluta proibizione nei confronti di qualsiasi
forma di corruzione.

La prevenzione delle pratiche corruttive rappresenta quindi, oltre che un obbligo di natura legale, uno dei
principi cui si impronta l’agire del Gruppo FININC.

Quale attuazione concreta del proprio impegno in questo ambito il Gruppo FININC, oltre alla presente politica
ha fatto adottare alle sue controllate (INC S.p.A., SIS Scpa, SIPAL S.p.A.):
• un Codice Etico che definisce i valori ed i principi ai quali le società del Gruppo FININC si ispirano, e
che si impegnano a rispettare nel perseguire la propria mission;
• un Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione secondo la Norma UNI ISO 37001;
• il Modello di Organizzazione e Gestione ai sensi del Decreto Legislativo 231/2001;

Il Gruppo FININC pertanto persegue qualsiasi comportamento corruttivo, richiede la conformità alla legge e
si impegna ad adottare e far rispettare il Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione, anche al
fine di accrescere la consapevolezza di tutti gli Stakeholder sulle regole e sui comportamenti che devono
essere osservati.

Il Gruppo FININC si propone di improntare a correttezza, equità, integrità, lealtà e rigore professionale le
operazioni, i comportamenti ed il modo di lavorare sia nei rapporti interni sia nei rapporti con i soggetti
esterni, ponendo al centro dell’attenzione il pieno rispetto della legge oltre all’osservanza delle procedure
aziendali.

Il personale, nello svolgimento delle proprie attività, si deve attenere a principi di trasparenza, chiarezza,
correttezza, integrità ed equità; nei rapporti d’affari sono proibiti comportamenti e pratiche che possano
anche solo apparire illegali o collusivi, pagamenti che possano apparire illeciti, favoritismi, sollecitazioni,
dirette o indirette, di vantaggi personali e di carriera per sé o per altri.

Il Gruppo FININC si impegna a migliorare continuamente il proprio Sistema di Gestione per la Prevenzione
della Corruzione e garantisce l’autorità (definita attraverso le responsabilità attribuite alla funzione e rese
note a tutto il personale aziendale) e l’indipendenza (garantita dal non coinvolgimento nelle attività
individuate a rischio corruzione) della Funzione di Conformità per la prevenzione della corruzione.

Chi opera in nome e per conto di ciascuna società del Gruppo FININC, è consapevole di incorrere, in caso di
comportamenti di tipo corruttivo e di violazione della Legge in materia di corruzione, in illeciti sanzionabili
non solo sul piano penale e amministrativo, ma anche sul piano disciplinare aziendale. Le società del Gruppo
FINIC richiedono quindi ai propri “Soci in affari” il rispetto delle Leggi vigenti, dei codici etici delle società e
della presente Politica, sulla base di clausole la cui inosservanza implica la risoluzione del contratto.

Le Società del Gruppo FININC, ritenendo lo strumento della segnalazione efficace per contrastare il fenomeno
corruttivo, incoraggiano le segnalazioni di presunti fenomeni di corruzione attraverso una procedura di
“whistleblowing” che disciplina la gestione e la verifica delle segnalazioni, a garanzia della riservatezza del
contenuto delle segnalazioni, dell’identità del segnalante e del segnalato e a tutela del segnalante da
eventuali discriminazioni o ritorsioni.

La Direzione dà alla presente Politica la massima diffusione, assicurandosi che sia compresa e attuata da tutto
il personale dipendente; a tale scopo essa sarà resa disponibile sui siti internet aziendali.